Dryft la nuova tastiera che segue le dita

dryft

Con la sempre maggiore diffusione degli smartphone e dei tablet, molti sono alla ricerca di tastiere che possano rendere la scrittura sui dispositivi mobile veloce come quella sulle normali tastiere “fisiche” per computer. Le tastiere virtuali hanno infatti il difetto di non dare punti di riferimente tattili all’utente come invece accade per quelle fisiche che, per esempio, mostrano dei trattini in rilievo sulle lettere f e j. Una delle più diffuse sui sistemi operativi Android è Swype, che si basa sul trascinamento delle dita sui tasti virtuali.

Marsden, il co-fondatore di Swype, ha recentemente presentato Dryft, una nuova tastiera che segue le dita per migliorare l’interazione tra l’utente e i tasti touchscreen. Dryft facilita la scrittura su tablet e smartphone perchè è in grado di rilevare la posizione delle dita sullo schermo del dispositivo e di spostare di conseguenza la posizione dei tasti in modo da posizionarli la dove l’utente si aspetta di trovarli.

Dryft sarà probabilmente disponibile a partire dal 2014 e compatibile con iOS, Android e Windows Phone. Non verrà distribuita come app negli store ma integrata con il sistema operativo dato che il funzionamento richiede infatti una stretta integrazione con l’hardware e non tutti i tablet venduti soddisfano i requisiti minimi.

Fonte|webnews

Advertisements

Pubblicato il 13 settembre 2013, in Attualità con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: